“Tenera è la notte: musica, arte e sperimentazione nella Club Culture italiana” (Maurizio Oriunno dialoga con NicoNote alias Nicoletta Magalotti)

Home/“Tenera è la notte: musica, arte e sperimentazione nella Club Culture italiana” (Maurizio Oriunno dialoga con NicoNote alias Nicoletta Magalotti)
Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

A

NicoNote è una voce, un universo. Progetto e alias artistico creato nel 1996 da Nicoletta Magalotti (1962) Italiana-austriaca con base nella felliniana Rimini; cantante, compositrice, performer, artista trasversale e non definibile, ha sviluppato una cifra unica nella sonorità e nei formati. Agisce in territori molteplici legati alla musica, al teatro, alle installazioni, al clubbing. Ha all’attivo dal 1985 ad oggi una intrigante discografia e tour musicali e teatrali in Italia e tutta Europa, Canada, Argentina, Brasile.

A metà degli anni 80 è stata la voce della band Violet Eves, protagonista della new wave italiana con l’etichetta indipendente IRA records di Firenze, insieme a Litfiba, Diaframma, Moda, Underground Life. Negli anni 90 insieme al dj David Love Calò cura un privèe/installazione (all’interno della roboante disco Cocoricò) il Morphine, luogo di radicali sperimentazioni musicali e performative.

Nel suo particolare percorso trasversale è stata diretta più volte da registi quali Romeo Castellucci / Socìetas Raffaello Sanzio, Francesco Micheli, Patricia Allio, Maurizio Fiume, Fabrizio Arcuri e altri, ha collaborato con musicisti di estrazione molto diverse, da Patrizio Fariselli degli Area a Mauro Pagani, dai producer house Mas Collective a Teresa De Sio, da Dj Rocca a Piero Pelù e Andrea Chimenti a Ghigo Renzulli a Roberto Terzani, da Roberto Bartoli (Tommaso Lama, Steve Grossman) a Stefano Pilia (In Zaire, Afterhours) da Bartolomeo Sailer (Wang Inc.) a Luca Bergia (Marlene Kuntz) e Davide Arneodo (Perdurabo, Marlene Kuntz), da Massimo Zamboni (CCCP, CSI) a Mirco Mariani (Saluti da Saturno, Vinicio Capossela), da Enrico Gabrielli (Calibro 35, The Winstons) a Elisabeth Harnik (Joëlle Léandre, John Butcher) e altri.

Dal 1985 ad oggi ha prodotto e licenziato dischi con vari pseudonimi Violet Eves, Nicoletta Magalotti, AND, Dippy Site e svariati Featurings. A firma NicoNote gli album Alphabe Dream (Cinedelic 2013) prodotto con il compositore francese Mikael Plunian, Emotional Cabaret (DocLive 2017) prodotto insieme a Dani Marzi e Alfredo Nuti e Deja V. (Mat Factory 2018) un album “segreto” interamente dedicato a riletture dei Violet Eves. Nel 2019 la release NicoNote & Obsolete Capitalism Sound System dal titolo Chaos Variation V (Rizosfera, Rough Trade).

Nel maggio 2019 insieme al giornalista Pierfrancesco Pacoda ha creato un osservatorio sulla Club Culture in Italia dal titolo Tenera è la Notte / Premio Dino D’Arcangelo, presentato recentemente alla Milano Music Week , con la produzione di DOC SERVIZI di cui è socia da quasi 20 anni, è in uscita il libro Tenera è La Notte La Club Culture di Dino D’Arcangelo, curato da NicoNote insieme a Pierfrancesco Pacoda, edizioni Interno4.

Conduce regolarmente masterclass di studio sulla Voce, in Italia e all’estero. Recentemente insieme alla cantante Monica Benvenuti ha dato vita al progetto di formazione sulla vocalità contemporanea “Voci Possibili” in collaborazione con Tempo Reale, Centro di Ricerca produzione didattica musicale, Firenze.

Collabora con Ateliersì e Lo Studio Spaziale di Bologna ed è una delle 10 voci del progetto Donnacirco.

NicoNote si muove liquida in generi sonori e formati anche distanti, combina il canto con la dimensione performativa, l’improvvisazione radicale con il pop, creando un clima unico, un teatro vocale immateriale.

Nicoletta Magalotti dialoga con Maurizio Oriunno

Maurizio Oriunno
Giornalista, corrispondente Agenzia Italpress per il Molise, scrive su Artslife.com. Ha collaborato con l’Unità, il Manifesto, l’Ora e con diverse testate giornalistiche, televisive e radiofoniche molisane. Direttore artistico del Toquinho Toro Festival nel 2010, si occupa di musica e comunicazione per l’art festival Poietika.

 

Per seguire l’evento:
Fbook Pagina Fondazione: https://www.facebook.com/FondazioneMoliseCultura
Fbook Pagine Poietika: https://www.facebook.com/poietika.art.festival
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCtT1gaOewSBZ2AEPrsonl9Q

Torna in cima